Sailorado

19/02/2009

Scritte adesive personalizzate per barche

Sono molteplici gli utilizzi nautici delle scritte comunemente chiamate adesive e il cui termine tecnico éSCRITTE PRESPAZIATE: dall’indicazione della targa dell’imbarcazione al suo nome, da promozioni sul boma alla presonalizzazione delle dotazioni di sicurezza fino al “tender to”  (T/T).

[clearspring_widget title=”Animoto.com” wid=”46928cc51133af17″ pid=”499d6578b8e8e193″ width=”432″ height=”240″ domain=”widgets.clearspring.com”]

Dopo attento studio della gamma di supporti esistenti sul mercato, Sailorado ha individuato la tipologia di  PVC più idonea, affinchè sia garantita un’eccellente resistenza ad ogni tipo di intemperie: pensiamo ai lavaggi e ai trattamenti per la barca, o ai raggi del sole e alla pulizia quotidiana, la salsedine e gli urti accidentali.

Ma perché la tenuta sia ottimale e la durata sia la più lunga possibile, anche l’applicazione delle scritte prespaziate, per quanto semplice e di sicura efficacia, deve essere fatta con la massima cura.

Ecco qui illustrati tutti i trucchi per una realizzazione professionale ed accurata, dal risultato certo: nessuna grinza, nessuna “bolla” e tutto il bello di una soluzione economica ma d’effetto.

1

ISTRUZIONI PER L’APPLICAZIONE DELLE SCRITTE ADESIVE

TEMPERATURE DI APPLICAZIONE

La temperatura determina l’elasticità  e il grado di viscosità quindi di adesione dell’adesivo.

Le temperature ideali in fase di applicazione sono di 15-20º C. , anche se possono essere applicati fino a temperature comprese tra 10/30º C.

METODI DI APPLICAZIONE

La scelta sul metodo di applicazione di una scritta dipende dal tipo di superficie da decorare, dalla pellicola utilizzata e dalle dimensioni della grafica. Tratteremo di seguito i metodi di applicazione considerando le più comuni situazioni che si possono presentare: il risultato è quello di ottenere una perfetta adesione tra la pellicola e la superficie di scritta senza formazione di bolle, grinze o altro.

USO DELL’APPLICATION TAPE

L’application tape o nastro di trasferimento viene utilizzato per facilitare il posizionamento di marchi o scritte sulla superficie da decorare e per dare più consistenza al film autoadesivo: può essere in carta o trasparente per favorire il montaggio di grafiche a colori.

11

DECORAZIONI PRESPAZIATE MEDIO/PICCOLE (CON APPLICATION TAPE)

Metodo asciutto

1111

A) Posizionare la scritta (accoppiata al Tape) sulla superficie e applicare un nastro da carrozzieri sul lato superiore.

B) Rovesciare la scritta verso l’alto e togliere la carta protettiva.

C) Riportare il marchio in posizione e iniziare l’applicazione spatolando dall’alto verso il basso energicamente.

D) Togliere l’application Tape formando un’angolazione di 180º.

DECORAZIONI PRESPAZIATE MEDIO/GRANDI (CON APPLICATION TAPE)

1111

A) Nel caso di decorazioni medio/grandi è opportuno bloccare il lato in alto con il nastro da carrozziere.

B) Date le dimensioni della grafica togliere solo parzialmente il Liner ripiegandolo verso l’interno ed iniziare a spatolare.

C) Continuare a spatolare dall’alto al basso contemporaneamente tirando il Liner verso il basso

D) A fine applicazione rimuovere l’application Tape con un’angolazione di 180º.

Metodo bagnato (con Application Tape)

Consiste nello spruzzare uniformemente con vaporizzatore il liquido composto da una soluzione a base di acqua e sapone, su tutta la superficie adesiva della pellicola e sulla superficie da decorare. Posizionare la scritta e spatolare energicamente dal centro verso i lati e dall’alto al basso assicurandosi che tutto il liquido sia rimosso. Infine togliere l’application Tape formando un’angolazione di 180º.

ATTENZIONE:

– Con il metodo bagnato il livello massimo di adesività  della pellicola è ritardato (circa 48 ore).

– Per applicazioni con l’application tape attendere 30 minuti prima di rimuoverlo.

09/02/2009

Trattamento acque nere a bordo: Sailorado propone la protezione ambientale

L’evoluzione della legiferazione in materia di protezione ambientale ha portato negli Stati Uniti all’obbligo di dotare tutte le imbarcazioni di un sistema di sanificazione delle acque nere.

Questa normativa, non ancora obbligatoria in Italia, ha però consentito di sviluppare tecnologie decisamente innovative per il trattamento degli scarichi reflui.

Per chi non vuole dotare la propria imbarcazione di un serbatoio di raccolta delle acque, ma ha comunque il desiderio di rispettare maggiormente l’ambiente marino, è possibile da oggi utilizzare un depuratore ecologico.

l’Electro Scan
della Raritan è un depuratore rifiuti WC certificato U.S. Coast Guard, di Tipo I MSD (Marine Sanitation Device), per scarichi fuori bordo su barche fino a 65’.

Permette di trasformare qualsiasi WC di bordo manuale o elettrico in un impianto ecologico.

Elimina le casse di raccolta acque nere ed i WC chimici.

I rifiuti provenienti dal WC vengono finemente triturati e contemporaneamente disinfettati e deodorati dal cloro che si sviluppa dal sale dell’acqua di mare tramite un processo elettrolitico.

Lo scarico completamente liquido è perciò senza rifiuti galleggianti e batteriologicamente puro senza aggiunta di dannosi additivi chimici.

Di semplice e facile installazione, grazie alle sue dimensioni estremamente ridotte, può essere montato ad una distanza dal WC dai 90 ai 150 cm.

Si può utilizzare con due WC sia manuali che elettrici. Completamente automatico il suo ciclo di funzionamento è di circa 2 minuti.

La corrente dell’elettrodo è controllata dal sistema per un consumo ottimale. Entrata da 1’1/2 gas, uscita per tubo Ø mm. 40. Collegando il pannello di comando al relè si attiva direttamente il wc elettrico.

Una soluzione pratica, compatta e indispensabile a bordo di ogni imbarcazione che voglia rispettare innanzitutto il mare.

Crea un sito o un blog gratuitamente presso WordPress.com.